Nasce il coordinamento dei distretti del commercio

I Distretti del Commercio sono ormai una realtà ben presente e assai diffusa sul territorio della provincia di Bergamo. Se ne contano 28 e coinvolgono ben 150  comuni e 10.000 imprenditori.

«Sono una realtà interessante, molto attiva e nello stesso tempo  innovativa – affermano i referenti dei distretti di Ascom e Confesercenti, rispettivamente Roberto Ghidotti e Filippo Caselli – . Ma per non disperdere il patrimonio di conoscenza, la rete di rapporti, i risultati che i 28 distretti hanno raggiunto in questi cinque anni di vita, è necessario dare vita ad progetto di coordinamento efficace della loro attività, che miri a mettere in rete e valorizzare in misura ancor più significativa le diverse esperienze».

L’incontro di presentazione del progetto, a cui sono invitati i rappresentati dei distretti bergamaschi, è fissato per mercoledì 15 gennaio a Bergamo, nella sala conferenze dell’Urban Center alle ore 14,30.( Viale Papa Giovanni XXIII, 57 – Bergamo)

«I 28 distretti si suddividono in 4 Distretti Urbani e 24 Distretti Diffusi, accomunati da una modalità di aggregazione che da fa del commercio un fattore di crescita del territorio che rivitalizza il tessuto urbano o intercomunale con il coinvolgimento delle amministrazioni locali e delle associazioni di categoria oltre ad altri partner –  spiegano Ghidotti e Caselli -.  Il progetto, sviluppato di intesa con la Camera di Commercio, vuole innanzitutto sviluppare un modello provinciale che coinvolga al meglio anche quelle realtà che, per dimensioni e numeri, sono meno strutturate così da condividere modalità di lavoro e nuove progettualità. In secondo luogo, punta a fare rete anche con altri Distretti (italiani ed europei) in vista sia di un proficuo scambio di esperienze operative, sia della costituzione di eventuali partenariati per il reperimento di fondi. Il tutto alla luce della miglior concretizzazione delle opportunità che potranno sorgere grazie a un evento importante quale Expo 2015. Il primo appuntamento in chiave Expo per i distretti bergamaschi è l’arrivo a Bergamo a fine febbraio dei delegati dei 70 paesi cluster che parteciperanno all’Esposizione internazionale».

Il progetto di coordinamento provinciale prevede – almeno inizialmente –  4 aree di intervento che si sviluppano attorno alla valorizzazione dell’offerta commerciale e sviluppo del turismo, alla promozione allo sviluppo di reti (micro-filiere, negozi di territorio), alla creazione di gruppi di acquisto e altre possibili economie e allo studio di nuove tecnologie e opportunità per lo sviluppo locale. «In alcuni dei distretti bergamaschi si sta già lavorando sulle quattro aree di intervento con ottimi risultati sia per gli imprenditori che per la cittadinanza. Il nostro obiettivo è che l’eccellenza di ciascun distretto possa diventare patrimonio di tutti gli altri» concludono Ghidotti  e Caselli.

SEDI E UFFICI

Ascom Confcommercio Bergamo è vicina agli imprenditori e a chi desidera avviare un’attività. Siamo presenti in città nella sede di Via Borgo Palazzo e nel territorio ad Albino, Calusco d’Adda, Clusone, Lovere, Osio Sotto, Romano di Lombardia, Sarnico, Trescore Balneario, Treviglio e Zogno.

vieni a trovarci

PERCHÉ ASSOCIARSI

» Per essere assistiti e tutelati nei rapporti con le istituzioni, le amministrazioni pubbliche e le parti sociali.

» Per avere più facile accesso al credito e beneficiare di bandi e finanziamenti.

» Per poter contare su servizi, consulenza e formazione personalizzati.

» Per essere informati sulle novita’ normative e di mercato.

» Per usufruire di sconti su beni e servizi di interesse per il vostro business.

Ascom Bergamo
Confcommercio Imprese per l’Italia

Via Borgo Palazzo, 137
24125 Bergamo
tel 035.4120111 | fax. 035.4120182
e-mail: info@ascombg.it
c.f. 80026270167

Orari apertura uffici
Da lunedì a venerdì
8.45/12.00 – 14.15/17.00

© 2017 Ascom Bergamo Confcommercio Imprese per l'Italia     | Privacy & Cookie policy | Credits